Vi riporto il post del Magistro Re Giovanni Rapisardi; potete trovare l’articolo originale, ed i relativi commenti, qui

Si è svolto sabato 30 maggio, presso l’Accademia Cavalleresca di Saonara (PD), il Trofeo della Matta, prima competizione ufficiale di Scherma Storica da Combattimento, con il patrocinio della Federazione Italiana Scherma.

Alla presenza del Presidente Giorgio Scarso, e di altri dirigenti della Federazione, sedici schermitori rappresentanti la Compagnia della Spada di Padova e l’Ordine delle Lame Scaligere di Verona si sono confrontati in 24 combattimenti multistile, (spada sola, spada e pugnale, spada e brocchiere, spada e rotella, spada e cappa), secondo le modalità previste dalla Normativa FIS per la Scherma Storica.

Dopo la lettura solenne dell’Impegno d’Onore da parte del Maestro Matteo Zennaro, la competizione è iniziata; alla Direzione di Torneo Riccardo Bonsignore, vicepresidente AMIS, Giudici degl’incontri Martina Ganassin, Tommaso DiBlasi, Alessandro Tosoni, Nico Ghigi, Valentina Vianello e Andrea Baron.

Durante la manifestazione, condotta da Davide Lazzaroni del Club Scherma Apuano, è stata presentata ufficialmente la nuova disciplina sportiva schermistica Uguale od Opposto.

Il Presidente Scarso e il Maestro Giancarlo Toran hanno ricevuto un premio speciale dagli organizzatori del torneo, per il loro importante contributo al riconoscimento della scherma storica da parte della Federazione.

Al termine della gara al primo posto si è classificato Davide Brusamarello (Compagnia della Spada), secondo Giorgio Marchi (Compagnia della Spada), terzo Daniele Adami (Ordine Lame Scaligere) e quarto Luca Vettore (Compagnia della Spada).

Desidero ringraziare di cuore quanti hanno partecipato e contribuito alla realizzazione di questo evento, contando di poter estendere presto questa nuova forma di scherma agonistica a tutti i tesserati fis, che volessero raccoglierne la sfida.

voster in armis, et sine armis

Giovanni Rapisardi